LA NOSTRA STORIA

"LE ZIE" DI BARONISSI

Le Suore Oblate del Sacro Cuore di Gesù, a Baronissi conosciute e amate come “le zie”, sono presenti sul territorio stabilmente dal 1966, dedicandosi da allora all’educazione dei PICCOLI AMICI DI GESù.
La storia che le lega alla città di Baronissi, però, ha radici molto più lontane e si fonda sulla profonda intesa spirituale fra Mons. Fortunato Maria Farina, vescovo di Troia e Foggia, e la Beata M. Teresa Casini. È stato proprio il caro vescovo a mettere a disposizione delle “zie” la sua casa di via Marconi, accogliendo nei periodi estivi, i Collegiali di Salerno (Collegio tenuto dalle Suore Oblate). Parliamo degli anni ’30, quando i piccoli alunni della nostra scuola di Salerno venivano ospitati come veri principini dalla famiglia Farina e trascorrevano tempi di spensierata serenità nei giardini della villa adiacente.
L’evento bellico del 1940 troncò tristemente quelle care villeggiature a Baronissi, ma la casa fu altrettanto fondamentale per le Suore Oblate e i Piccoli Amici di Gesù di Napoli che trovarono in essa rifugio e conforto, essendo duramente provati dalla guerra.
Quando nel 1946, terminate le ostilità, tornarono a Napoli, a Mons. Farina dispiacque molto tenere vuota la sua casa, avendo constatato che la presenza delle Suore aveva procurato del bene nel paese e che da ambo le parti si era costruita cordialità e simpatia. Fu così che nel 1947 nacque a Baronissi un Collegio gestito dalle zie che divenne, fin da subito, efficiente e decoroso, con piena soddisfazione degli alunni e dei loro genitori.
Con l’andare degli anni, però, si fece pressante l’esigenza di offrire a Baronissi un servizio di educazione per l’infanzia. Col beneplacito dei superiori si aderì alla richiesta, accogliendo i bambini in locali provvisori.
L’asilo, si sa, ha delle necessità tutte particolari, oltre a pretendere degli ambienti ad hoc che corrispondano all’età degli alunni, che ben presto divennero molti.
Con rimpianto si giunse alla determinazione di adibire la casa di Via Marconi esclusivamente ad asilo infantile.
Era il 1° ottobre 1966.
Oggi la scuola Paritaria dell’infanzia FORTUNATO MARIA FARINA, gestita dalle Suore Oblate del Sacro Cuore di Gesù, è simbolo di passione e impegno al servizio dell’educazione. Da sessant’anni le “zie” accolgono i bambini con amore e dedizione, collaborando alla crescita umana e spirituale di ciascuno.

L’INTUIZIONE DELLA FONDATRICE DELLE SUORE OBLATE DEL SACRO CUORE DI GESU’

“Accompagnare alla scoperta del Progetto di vita”

La Beata Teresa Casini ( Frascati 27 Ottobre 1864 – Grottaferrata 3 Aprile 1937) si propose di aiutare i bambini a crescere come persone aperte a un progetto che fosse insieme profondamente umano e vocazionale, in vista anche della vocazione al Sacerdozio. L’accoglienza dei bambini orfani o abbandonati, la loro istruzione e, per alcuni di loro, la preparazione all’ingresso nel seminario, è stato nel tempo dell’Istituto delle Suore Oblate e dei Piccoli Amici (questo è il nome dato ai piccoli e ai giovani che frequentano le scuole delle Suore Oblate del S. Cuore di Gesu) e’ stato un ottimo modo per esprimere il carisma specifico. Teresa, anche nell’ambiente ostile, clericale, che la vedeva non qualificata per la formazione dei piccoli e dei giovanetti, era confortata dal fatto che, a dispetto delle chiacchiere, i Piccoli Amici erano sempre piu’ numerosi nei vari collegi che andavano sorgendo; ed anche il metodo educativo dimostrò la sua validità, per molti aspetti allora veramente innovativa: niente mezzi estremi e tantomeno punizioni corporali, ma persuasione, dialogo, esempio e linguaggio adatto alle capacità di comprensione dei più piccoli. Come suggerito nel catechismo di Teresa, il lavoro delle Oblate venne assorbito tutto dai Piccoli Amici, che il Vescovo di Frascati Michele Lega portò anche dal Papa. Ebbe buoni motivi per farlo perché parecchi seminari, compreso quello romano, e noviziati di ordini religiosi aprirono le porte ad alunni provenienti dalla scuola delle suore. I quali, in non pochi casi, si fecero onore negli studi, ad ulteriore smentita delle insinuazioni sulla validità della loro educazione.

img
img
img
img
img

OPERA DEI PICCOLI AMICI DI GESÙ

L’Opera dei Piccoli Amici di Gesù, “ è luogo di formazione integrale della persona attraverso l’assimilazione sistematica e critica della cultura”.
Nello spirito di Madre Teresa, ponendo Cristo come fondamento e traguardo dell’educazione, assume l’amore quale primario valore per l’opera di promozione umana, spirituale e culturale. Nel seguire la sua linea, le nostre Scuole si propongono di dare un contributo, in maniera pratica, a favore della persona, inserita nella società e per la promozione delle vocazioni sacerdotali.

Aula blu 2022

AULA BLU

Aula gialli 2022

AULA GIALLI

Aula rossi 2022

AULA ROSSI

Corridoio 2022

CORRIDOIO

IDENTITÀ

L’Istituto delle Suore Oblate del Sacro Cuore, più comunemente conosciuto a Baronissi come “le zie”, nasce il 2 febbraio 1894. Si propone quale finalità istituzionale, “l’educazione dei fanciulli e della gioventù”, mettendosi a stretto contatto con il mondo giovanile, nel cercare di migliorare l’opera formativa, nel continuo cambiamento che il nostro Paese ha nel tempo vissuto .
Nell’Istituto si evidenzia un forte impegno del personale docente nei confronti delle problematiche dell’ integrazione, del successo scolastico e della comunicazione interna ed esterna.
In questi ultimi anni l’attenzione degli insegnanti si è concentrata sulle seguenti forme organizzative:
flessibilità oraria ed organizzativa;
collaborazione fra docenti;
progettazione curricolare condivisa e comune.
Il gruppo docente ha migliorato la propria professionalità partecipando a diverse iniziative di formazione educativa e didattica con particolare attenzione a:
utilizzo delle tecnologie multimediali nell’azione didattica;
comunicazione e relazione alunno/insegnante/genitore.